Le dieci migliori frasi di House of Cards, il libro

La serie tv House of Cards, con Kevin Spacey è una fonte di interessanti riflessioni per chi si occupa di politica e di comunicazione. Ancora di più lo è il libro da cui la serie è tratta, scritto da Michael Dobbs, scrittore con una profonda conoscenza della politica, acquisita come consigliere di Margaret Thatcher e capo dello staff del Partito Conservatore britannico.

libro house cards

Il libro House of Cards, edito in italia da Fazi è un thriller politico incentrato sulla vita e l’inesauribile ambizione del politico Francis Urquhart.

A differenza della serie televisiva, ambientata a Washington, nel romanzo la storia si svolge in Inghilterra, durante i mesi immediatamente successivi alla rielezione del primo ministro in carica.

Francis Urquhart è il Chief Whip, una figura chiave dell’ordinamento politico britannico, incaricata di tenere i collegamenti tra il primo ministro e  la maggioranza parlamentare; una sorta di capogruppo della maggioranza, che a differenza di quanto avviene in Italia siede in Consiglio dei Ministri. Appartiene al governo con il ruolo di segretario parlamentare al Tesoro e per questo vive al numero 12 di Downing Street, accanto al più noto numero 10, residenza del primo ministro. 

house cards libro Guidato da ambizione e spregiudicatezza, Francis Urquhart è deciso ad utilizzare tutte le armi in suo potere per rovesciare il governo ed assumere la carica di primo ministro.

Grazie ai suoi lunghi anni di lavoro dietro alle quinte è infatti riuscito a raccogliere un’enorme mole di materiale compromettente su molti suoi colleghi e riesce quindi, tramite ricatti ed intimidazioni di vario genere, a crearsi una rete di collaboratori che lo aiuterà a portare a termine il suo disegno. 

Ma non voglio svelare di più e ti lascio al piacere della lettura e vorrei concentrarmi su un’altra caretteristica del testo.

Il libro di Michael Dobbs è anche ricco frasi che disegnano il punto di vista del protagonista sulle categorie del potere, del consenso e del policy making.

Di seguito ne propongo una selezione, molto parziale, di quelle che mi sembrano più stimolanti, ovviamente disegnano una visione della politica discutibile, ma colgono qualche punto su cui riflettere.  

Prima di iniziare mi sembra utile un’ultima raccomandazione, arriva proprio dall’autore, che sul suo profilo Twitter scrive:

Ricordatevi che si tratta di intrattenimento, non pensate di usare questo testo come guida per l’azione politica!

Ma veniamo a noi, questa è la mia top ten delle citazioni di Francis Urquahrt nel libro House of Cards. Cominciamo dalla prima: 

1. La devozione potrà anche far piacere, ma è spesso cattiva consigliera. 

libro house cards

Questa frase tocca un punto chiave per chi si occupa di comunicazione politica, il rapporto fra consulente e candidato. Proseguiamo con le altre nove:

2. È molto nobile volersi mettere alla testa di un esercito, ma è proprio lì che il nemico mira per primo. Meglio restare qualche passo indietro e aprirsi una strada più sicura attraverso i cadaveri.

3. Un politico non dovrebbe mai passare troppo tempo a pensare.  Il rischio è quello di distrarsi, dimenticando di guardarsi le spalle.

4. La crudeltà è sempre imperdonabile. Per questo non ha alcun senso essere crudeli solo a metà.

5. Mentire sulla propria forza è una caratteristica dei leader; mentire sulle proprie colpe è una caratteristica di tutti i politici.

Molte considerazioni di Francis Urquhart-Michael Dobbs sono legate al tema della paura, che ricorre con frequenza nel libro:

6. L’amore tocca il cuore di un uomo. La paura, però,  tocca le sue parti più vulnerabili.

7. Se devi fargli male, assicurati di farlo in modo eccessivo e insopportabile, affinché capisca che puoi causargli un dolore molto più forte di quello che potrebbe causarti lui. 

8. Il cambiamento arriva quando è ormai impossibile resistere. In altre parole, se tieni un uomo per le palle e gliele tiri forte, lui immancabilmente ti seguirà. 

9. Non è il rispetto ma la paura a muovere l’uomo; è così che si fondano gli imperi e cominciano le rivoluzioni. E’ questo il segreto dei grandi. Quando un uomo ha paura lo puoi schiacciare, distruggere completamente, e alla fine otterrai sempre il suo rispetto. La vile paura intossica, travolge, sgomina. E’ sempre più forte del rispetto. 

10. La politica richiede sacrificio. Il sacrificio degli altri, ovviamente. Per quanto un uomo possa ottenere, sacrificandosi per il proprio paese, è comunque più conveniente che siano gli altri a farlo per primi.

Se ci sono altre frasi del libro House of Cards che ti sono piaciute e non ho inserito mi fa molto piacere se me le segnali

E se l’articolo ti è piaciuto e vuoi segnalarlo ai tuoi amici in fondo trovi i bottoni per la condivisione sui social e via mail. 



Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.gianlucagiansante.com/home/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>