La comunicazione politica online, l’indice completo

Tutti i politici e le organizzazioni politiche hanno un profilo sul web: la quasi totalità è presente su Facebook, molti hanno un sito, una buona parte ha un canale YouTube o un account Twitter*. Ma essere in rete non vuol dire saperla usare con efficacia.

Quasi tutte le ricerche in questo ambito dimostrano che il potenziale della comunicazione online viene sfruttato molto poco dai politici, non solo in Italia ma anche in altri paesi; in molti casi mettono in atto comportamenti che sono addirittura controproducenti. La maggior parte dei politici, infatti, usa il web come se fosse in televisione: parla, racconta la propria opinione, il proprio punto di vista, ma non ascolta e non interagisce con gli altri. E, se lo fa, non riesce a essere convincente: litiga, s’infuria, polemizza e a volte arriva addirittura a insultare i cittadini.

Insomma, nonostante la grande diffusione del web, manca una solida cultura su come utilizzare la rete per creare e consolidare consenso politico. 

La comunicazione politica online nasce per rispondere a questa carenza. Nel testo analizzeremo i vari strumenti e metteremo in luce quali siano più efficaci nei diversi contesti.

comunicazione politica online

Qui puoi vedere l’indice del libro e capire se ti può interessare. 

Comunicazione politica online: l’indice

Contenuti: Uno sguardo d’insieme

1. Come cambia la politica quando incontra la rete

Il web non serve (solo) per comunicare

Il pubblico non esiste 

Internet cambia la politica?

Dalla comunicazione alla relazione: il web non è la tv
Il popolo della rete non esiste
La pubblicità non funziona più
Una regola banale violata un milione di volte
La regola più importante per comunicare bene (sul web)

I commenti negativi sono positivi 

Attento, sul web non puoi nascondere nulla

Parti in anticipo

Non credere che il web ti salvi la vita

Non credere che il web sia a costo zero

Scheda: Il ruolo della rete nelle campagne statunitensi da Dean a Obama

 
2. Costruire la strategia di comunicazione online

Come definire quali attività svolgere (e quali evitare)

Obiettivo uno: diffondere il messaggio politico

Come gestire una crisi di comunicazione online
Difendere la reputazione online: la tutela giuridica
Colpire l’avversario

Il web come strumento di ascolto

Il monitoraggio della reputazione
Il web per costruire il programma

Obiettivo due: stimolare e organizzare la partecipazione

La partecipazione online
La partecipazione offline
Il cambio del paradigma della comunicazione politica: dalla conversione alla mobilitazione
Come i volontari di François Hollande hanno bussato a 5 milioni di porte
Come organizzare la partecipazione usando la rete

Influenzare l’agenda: nuove forme di organizzazione per un nuovo scenario politico

Obiettivo tre: raccogliere fondi

Scheda: la strategia online del MoVimento 5 stelle

 

3. Gli strumenti della comunicazione online

Il sito web

Progettare il sito pensando a chi lo usa
Organizzare i contenuti

I social media

Organizzare la complessità delle risposte ai messaggi
Social media: la moderazione dei commenti
La moderazione col cappellino nero
Facebook, uno strumento chiave per costruire la relazione con i sostenitori
Twitter: indispensabile per entrare in contatto con gli influencer della rete

E-mail: il canale più importante per stimolare la partecipazione

La pubblicità online

Creare una landing page efficace

Le pubbliche relazioni online: dallo spray and pray alla preciprocation

Search Engine Marketing: farsi trovare dai motori di ricerca

Web analytics: misurare il web per raggiungere risultati migliori e risparmiare

Definire gli obiettivi strategici

Cosa è possibile misurare?

Prima di spingere “invio”: test, test, test

Big Data e comunicazione politica

Scheda: Twitter e i politici italiani

 

 4. Produrre contenuti che stimolano la partecipazione e il consenso

Valorizzare le potenzialità dei contenuti politici

Contenuti che le persone vogliano condividere
Contenuti che creano consenso
Crea un piano editoriale

Scrivere per il web

Dal post al tweet: i diversi formati del web
Come rispondere alle critiche

Le fotografie: un’immagine vale più di mille parole

Il ruolo delle foto come strumento di cambiamento politico
Fotografia e social media
L’uso della grafica per rendere comprensibili contenuti complessi

Come usare il video per stimolare l’interazione e generare consenso

Come creare un video di successo

Prima di concludere

Piccolo glossario della comunicazione politica online

Bibliografia

Se credi ti possa interessare puoi acquistarlo su AmazonIbsFeltrinelli Libreria Universitaria.



Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.gianlucagiansante.com/home/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 405

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>